Il TROPEA BLUES FESTIVAL entra nel vivo della manifestazione con le ultime tre serate dedicate ai concerti.

 Dopo il successo della prima serata, che ha visto protagoniste le esibizioni di Joe Chiariello e dei “Lato B”, e la serata dedicata alle proiezioni di film di matrice blues, la musica che ieri sera ha animato piazza Ercole, piazza Vittorio Veneto e Largo Ruffa hanno confermato ancora una volta l’importanza di una manifestazione davvero unica ed inimitabile.

Ad aprire la serata di ieri, 12 settembre, Mary Mc Bride, cantante di grande spessore artistico reduce da una serie di tour nella veste di ambasciatrice culturale per il dipartimento di stato USA al fine di favorire la musica anche negli stati soggetti alle guerre e alla povertà. Famosa per aver interpretato la colonna sonora del film vincitore di premio oscar “Brokeback mountain”, la sua bellissima voce e la bravura della sua band, proveniente da Los Angeles, hanno emozionato un pubblico numerosissimo. Piazza Vittorio Veneto è stata invece la cornice del secondo concerto, in cui ad esibirsi sono stati i “Just Bagons Blues Band”, tre musicisti salernitani che hanno scaldato l’atmosfera con un sound graffiante che si rifà allo stile del Chicago blues.

Ma la lunga serata blues si è conclusa, in una vera apoteosi di pubblico, con il concerto in largo Ruffa. Ad esibirsi i “Joe Pedros Blues Band”, gruppo siciliano che per il suo stile è riuscito a trasportare il pubblico nei vecchi e fumosi locali di New Orleans, grazie alla voce calda e potente e alla presenza scenica del frontman Joe Pedros. Il tutto condito dalla simpatia degli organizzatori e dall’impatto scenografico della splendida Ape Calessino, concessa all’associazione dal Comune di Tropea per questi giorni di festa, che in queste sere si trasformerà in un piccolo mercatino mobile.

Una serata splendida, insomma, che sarà confermata anche questa sera con altri tre concerti in programma, domani sera, con un’altra notte di musica, e sabato, con la serata conclusiva del festival. <È un orgoglio per noi – ha affermato Fabio La Torre – membro dell’associazione Tropeablues – riuscire a riconfermare il grande successo del festival e a dimostrare come sia divenuto un evento irrinunciabile per Tropea e per la musica. Tutto questo avviene grazie a chi lavora con noi rendendo possibile, anno dopo anno, la riuscita del Tropea Blues Festival. In particolare – aggiunge – è doveroso porgere un sentito grazie a “MatAudio” che da otto anni segue il nostro lavoro con capacità e competenza, fornendo ai nostri artisti un servizio eccezionale>.

 > Foto e Video di questa edizione del Tropea Blues Festival <

Di seguito il programma (con relativa nota per i gruppi di questa sera e di domani) delle esibizioni nelle tre piazze di Tropea scelte dall’associazione per la manifestazione. 

Share